Terapia occupazionale

Cos'è la Terapia occupazionale

L’obiettivo principale di questa metodica riabilitativa consiste nel permettere ai pazienti di tutte le età di mantenere il più a lungo possibile la propria autonomia, attraverso l’esercizio di determinate attività, svolte con gli ausili adatti a garantire il miglior livello di qualità della vita.

Come si svolge

Le sedute possono essere individuali o di gruppo.

Al momento della preparazione del programma di terapia occupazionale, è necessario raccogliere un’attenta anamnesi su:

  • personalità pre-disabilità;
  • interessi e attività (sia ludiche che professionali) pre-disabilità;
  • status socio-economico ed ambientale (luogo dell’abitazione, luogo di lavoro, ecc);
  • situazione familiare;
  • eventuale presenza di limitazioni articolari e/o di forza;
  • eventuale necessità di ausili personalizzati per svolgere con la maggiore autonomia possibile le attività della vita quotidiana intervenendo anche sugli ambienti di vita, come il proprio domicilio, la scuola o il posto di lavoro .

Per impostare al meglio una terapia occupazionale, sarà inoltre necessaria un’attenta valutazione psico-intellettiva.

Il nostro servizio di terapia occupazionale include:

  • una valutazione personalizzata oggettiva e confrontabile nel tempo, durante la quale il cliente/famiglia e il terapista occupazionale determinano gli obiettivi dell’intervento personalizzato volto a migliorare la capacità della persona di svolgere attività quotidiane e raggiungere gli obiettivi;
  • una valutazione dei risultati per garantire che gli obiettivi vengano raggiunti e/o si apportino modifiche al piano di intervento.

Per impostare al meglio una terapia occupazionale, sarà inoltre necessaria un’attenta valutazione psico-intellettiva, oltre che una valutazione delle abilità residue presenti al momento della presa in carico.

 

In quali casi è utile

La terapia occupazionale previene, cura e riabilita:

  • persone in età evolutiva (dalla nascita ai 18 anni) affette da patologie tra cui paralisi cerebrali infantili o da disturbi dell’apprendimento, sindrome da deficit dell’attenzione ed iperattività e disturbi dello spettro autistico;
  • persone in età geriatrica al fine di garantire il mantenimento dell’autonomia nella vita quotidiana e di prevenire i rischi.
  • persone con patologie neurologiche tra cui ictus, trauma cranico, sclerosi multipla e malattia di Parkinson;
  • persone con patologie reumatologiche e ortopediche tra cui artrosi, artrite reumatoide e fratture; 
  • persone con patologie psichiatriche tra cui schizofrenia, disturbo bipolare e depressione.

Perchè svolgere la Terapia Occupazionale presso il Centro Minerva:

I nostri terapisti occupazionali lavorano in team multidisciplinare con il neuropsichiatra infantile, il neurologo, lo psichiatra lo psicologo.

Presso i nostri centri la presa in carico è globale ovvero prevede:

  •  colloquio con i genitori, al fine di raccogliere informazioni relative alle tappe dello sviluppo psicomotorio (linguaggio, movimento, socialità), il livello di autonomie raggiunto, le preferenze e le modalità privilegiate di gioco, difficoltà e preoccupazioni dei genitori;
  • osservazione qualitativa e valutazione attraverso test standardizzati, per evidenziare il profilo di sviluppo, le aree di maggiore abilità (aree di forza) e le aree maggiormente deficitarie;
  • incontro di restituzione con i genitori, per condividere gli obiettivi a breve/medio termine;
  • confronto e collaborazione con tutta la rete sociale del paziente (famiglia, occupazione e tempo libero), al fine di garantire una presa in carico globale.

Il nostro team di terapisti occupazionali possiede le specializzazioni nelle più avanzate tecniche e metodiche riabilitative (ABA, riabilitazione della mano, CMOP ) e partecipa ai programmi di Educazione Continua in Medicina.

I nostri terapisti occupazionali utilizzano attività espressive, manuali, rappresentative e ludiche, svolte individualmente o in gruppo, per promuovere il recupero e l’uso ottimale di funzioni finalizzate al reinserimento, all’adattamento e alla integrazione dell’individuo nel proprio ambiente di vita.

INDICAZIONI

  • Autismo
  • Disturbi dello sviluppo
  • Disabilità o ritardi cognitivi o di apprendimento

DURATA SEDUTA

Una seduta dura in media 60 minuti

 

CONVENZIONE SSN

Il servizio si eroga sia privatamente che in convenzione

Torna in alto